“Cos’è l’Artist Alley?”

Ci sono arrivate molte domande riguardo a cosa sia prettamente l’Artist Alley. Con questo post speriamo di levare un po’ di dubbi. 🙂
Nelle convention internazionali l’Artist Alley è quell’area della fiera dedicata solamente agli artisti professionisti che vogliono promuovere e vendere il loro lavoro. Conseguentemente è possibile vendere solo il proprio lavoro (o del proprio team) e non quello di persone non presenti alla fiera. Non è possibile vendere merchandising ma solo materiale relativo al proprio lavoro, come sketchbook, artbook, stampe, etc.

È anche un area di contatto diretto tra l’artista e il fan senza mediatori, quali editori o negozianti.

È uso compilare una domanda con le proprie credenziali lavorative per avere il tavolo, perché la richiesta è alta. Perciò l’organizzazione si riserva di selezionare gli artisti presenti, ovviamente in base allo spazio che la fiera ha a disposizione.

Gli spazi che gli artisti affittano sono tavoli, da 1 a tre posti l’uno, privi di divisori laterali. Di solito, gli artisti distinguono il loro spazio con banner  posti alle loro spalle che partono da terra.

Noi vorremmo raggiungere una situazione ottimale secondo questo modello, ma ci rendiamo conto che se mai riuscissimo a giungere in porto con l’iniziativa, le prime edizioni sarebbero più un esperimento e nel tempo, se le cose funzionassero attraverso aggiustamenti e piccoli passi, potrebbero acquisire delle caratteristiche proprie.

Sarà un bel da farsi… “Work in progress”, vi aggiorneremo!

———————————————————————–

We have received many questions about what is purely the Artist Alley. With this post we hope to clarify some doubts. 🙂

In the international conventions, the Artist Alley is the area of the fair dedicated solely to professional artists who want to promote and sell their work. Consequently, you can only sell your work (or your team’s one) and not something that is of people not present at the fair. You may not sell merchandise but only materials relating to their work, as sketchbook, artbook, prints, etc.

It is also an area of direct contact between the artist and the fan without intermediaries, such as publishers or retailers.

It is used to complete an application with their work’s credentials in order to obtain a table, because the demand is high. Therefore, the organization reserves the right to select the artists, depending on the space that the fair has available of course.

Basically, artists rent tables from 1 to three seats each, without lateral dividers. Usually, artists distinguish their space with banners behind them that depart from the ground.

We would like to reach an optimal situation, according to this model, but we realize that if we could ever can start with the initiative, first editions would be more an experiment and over time, if things work through, with adjustments and small steps, it may acquire its own characteristics.

It will be a lot to do … “Work in progress”, we will update you!

Advertisements